Un approccio globale ai rituali di bellezza

Come si svolge la routine di bellezza quotidiana di uomini e donne di tutto il mondo nell'ambito della cura della bellezza e della pelle? Grazie alla geocosmetica, L'Oréal osserva e analizza i rituali adottati in tutti i continenti, per creare i prodotti innovativi del futuro.

Quanti minuti dedica una donna cinese alla propria routine di bellezza mattutina? Come si lavano i capelli a Bangkok? Con quante passate di scovolino applica il mascara una donna giapponese o una francese? Questi rituali di bellezza, ripetuti migliaia di volte, sono intrinsecamente legati alla cultura locale. Tramandati secondo la tradizione, influenzati dal clima e dalle condizioni di vita locali, tali gesti mirano a raggiungere un ideale di perfezione diverso a seconda dei Paesi e dei continenti e costituiscono una ricchissima fonte di informazioni per la Ricerca L'Oréal. Dietro tali rituali si celano realtà fisiologiche: non è possibile applicare lo stesso trucco su ciglia sottili, dritte e corte e su ciglia folte, curve e lunghe.

I bagni-laboratorio


Per utilizzare meglio tale ricchezza come autentica fonte di ispirazione, nel corso degli anni L'Oréal ha elaborato una disciplina scientifica basata sull'osservazione in loco, la cosiddetta "geocosmetica". Nei principali centri di valutazione, situati ai quattro angoli del pianeta, i ricercatori studiano il comportamento dei consumatori di tutto il mondo attraverso dei "bagni-laboratorio" dotati di telecamere. I team raccolgono ulteriori informazioni incontrando i consumatori direttamente a casa loro.

Innovazioni adattate ai comportamenti reali


Questa osservazione sistematica fornisce informazioni molto precise sui rituali di igiene e di bellezza, ma anche sulle condizioni di utilizzo dei prodotti e sui vincoli ambientali locali (ad esempio umidità e temperature calde o fredde). Analizzati da psicologi ed etnologi, tali dati alimentano la creatività dei team Ricerca & Innovazione, che mettono a punto prodotti adatti alle esigenze locali. Ad esempio sono proposti mascara dalla texture leggera per il mercato giapponese (alcune donne giapponesi utilizzano l'applicatore sulle ciglia fino a cento volte), fondotinta caratterizzati da copertura leggera e a lunga durata per i Paesi caldi o umidi, o formule in grado di assorbire sebo e sudore, destinate alle pelli lucide (Cina, India, Africa).

Considerate le vaste dimensioni della Cina, i rituali di bellezza e di igiene variano dal Nord al Sud e dall'Est all'Ovest del Paese, differenziandosi anche in base alle stagioni e alle caratteristiche della dieta adottata (dolce, salata, piccante, ecc.). Le abitudini dei consumatori mutano notevolmente a seconda delle stagioni: le donne di Pechino utilizzano tipi diversi di prodotti e texture per il trattamento della pelle in estate (calda e umida) e in inverno (freddo e secco); inoltre si lavano i capelli più spesso in estate che in inverno.

In alcuni saloni di acconciatura lo shampoo viene applicato eseguendo un massaggio che può durare anche 45 minuti, spesso seguito da un massaggio al volto, alle braccia e alla schiena. Nelle aree urbane e rurali le donne cinesi proteggono dal sole il volto, le braccia e le mani. Come dimostrato dai ricercatori L'Oréal, è in realtà probabile che tali donne sviluppino macchie solari molto prima delle rughe: la protezione solare è quindi il rituale ideale per prevenire i segni dell'invecchiamento.

IN CINA I MASSAGGI SONO PARTE INTEGRANTE DEI TRATTAMENTI PER LA PELLE

Durante il proprio rituale di bellezza mattutino, le donne cinesi praticano spesso le tradizionali tecniche di massaggio.

Il divario tra il colore della pelle reale e quello desiderato in Africa


In Africa è frequente l'utilizzo di prodotti per lo schiarimento della pelle troppo aggressivi. Attraverso uno studio sul divario tra il colore della pelle reale e quello desiderato, L'Oréal si è impegnata a sviluppare prodotti per il make-up e per il trattamento della pelle capaci di raggiungere tale obiettivo senza alcun rischio per la salute.

L'atteggiamento degli ispano-americani nei confronti della bellezza


Trattamento cosmetico di una donna brasiliana

Gli standard di bellezza variano da una cultura all'altra. Per le donne brasiliane i capelli, il corpo e le unghie sono gli elementi più importanti. Per la maggior parte delle brasiliane è inconcepibile non applicare lo smalto sulle unghie almeno una volta a settimana. Il Brasile è famoso per la tecnica di stiratura dei capelli a base di formaldeide: un metodo molto popolare e molto tossico. L'Oréal ha proposto alternative per la stiratura dei capelli in grado di garantire una sicurezza ottimale.

Le aspettative sul colore della pelle dimostrano una tendenza diffusa su scala mondiale: chi ha una pelle mediamente scura desidera schiarirla, mentre chi ha una pelle più chiara desidera scurirla. Le donne brasiliane con la pelle più scura, invece, non vogliono cambiare il proprio colore, ma semplicemente correggere le imperfezioni (macchie più scure o più chiare). L'atteggiamento delle donne messicane illustra l'incredibile eterogeneità delle popolazioni ispaniche. Intervistandole sono infatti emerse opinioni molto discordanti sulla tonalità della pelle, con aspettative contraddittorie in base al colore naturale della pelle.

In Messico gli uomini rappresentano forse il maggior gruppo di consumatori quotidiani di gel per capelli; desiderano inoltre che il gel duri tutta la giornata e mantenga i capelli lucidi.

Il rapporto dei britannici con i prodotti per capelli


Trattamento cosmetico di un uomo inglese

Come qualsiasi Paese caratterizzato da un mercato cosmetico maturo, la Gran Bretagna è la regione ideale in cui osservare il comportamento dei consumatori relativo ai capelli. Qui le tecniche di applicazione dei prodotti per capelli sono molto eterogenee: secondo uno studio, uno spray per capelli può essere utilizzato in 12 modi completamente diversi.

La bellezza declinata al maschile


Trattamento cosmetico di un uomo indiano

In India l'igiene e la cura della persona sono molto importanti per gli uomini. Per non avere la pelle sudata e per conservare un profumo fresco, molti uomini indiani utilizzano il talco in polvere. I giovani fanno inoltre uso di prodotti esfolianti per rimuovere le cellule morte della pelle e per prevenire l'acne.

La pelle di porcellana delle donne giapponesi


La pelle traslucida rappresenta uno standard di bellezza per le donne giapponesi: per questa ragione i pigmenti contenuti nei prodotti per il make-up (fondotinta) non devono essere assorbiti dalla peluria del viso. All'epoca delle geishe giapponesi, alcune donne si depilavano discretamente il viso per ottenere una carnagione di porcellana, molto chiara.

Ricette tradizionali


In tutto il mondo gli studi sottolineano l'importanza delle ricette tramandate di generazione in generazione e ispirate alla medicina tradizionale (in Cina) o ayurvedica (in India), trasmesse oralmente o semplicemente adottate in seguito ad abitudini, tradizioni e credenze molto radicate.