I principi cardine dell'innovazione responsabile

Garanzia di affidabilità per i consumatori, rispetto per la diversità umana e ambientale, impegni etici, L'Oréal ha basato la propria strategia di innovazione su un complesso di valori fondamentali, condivisi dai suoi team in tutto il mondo.

Predictive testing of reconstructed skin
Predictive testing of reconstructed skin

I team della divisione Ricerca & Innovazione L'Oréal applicano quotidianamente i principi dell'innovazione sostenibile e responsabile. Sempre attenti alle aspettative dei consumatori, si impegnano in favore di una bellezza etica, rispettosa della diversità. Nell'ambito delle proprie attività di ricerca, il Gruppo presta particolare attenzione alle seguenti tematiche: salute umana (dipendenti, consumatori, professionisti), rispetto dell'ambiente, etica, commercio equo e solidale e analisi delle conseguenze sociali dell'innovazione.

Una priorità assoluta: la sicurezza dei prodotti


Nel 1909, anno della fondazione della "Société des teintures inoffensives", futura L'Oréal, Eugène Schueller era un pioniere. Da allora, il Gruppo ha continuato a investire nella valutazione della sicurezza dei suoi prodotti e degli ingredienti utilizzati. Con il proprio costante impegno scientifico, L'Oréal ha contribuito al progresso delle conoscenze in materia ditossicologia*. Oggi, soprattutto grazie alla valutazione predittiva, a cui il Gruppo ha dedicato un centro mondiale ultramoderno inaugurato nel 2011, i ricercatori sono in grado di effettuare con largo anticipo previsioni affidabili sugli effetti benefici e indesiderati di ingredienti e prodotti.

* studio degli effetti nocivi delle sostanze su un organismo

RISPETTO DELL'AMBIENTE


Essere a servizio della bellezza significa anche preservare la bellezza del nostro pianeta. L'Oréal è sempre stata all'avanguardia rispetto alle disposizioni regolamentari sull'ambiente. Già nel 1995, infatti, il Gruppo ha acquisito un laboratorio di ecotossicologia per misurare e modellare il potenziale impatto dei prodotti sugli ecosistemi (acqua, suolo, aria) e sulla biodiversità. Nel 1999 L'Oréal ha adottato i principi dellachimica verde per la sintesi degli ingredienti. Dal 2006 il suo portafoglio di materie prime è sottoposto a un monitoraggio costante degli indicatori ambientali. I processi di innovazione sono conformi alle linee guida dell'eco-design, volte a ridurre l'impatto ambientale dei prodotti nel corso di tutto il loro ciclo di vita. Tali linee guida sono condivise con partner e fornitori.

Scienza ed etica: un progresso comune


I ricercatori L'Oréal hanno messo i progressi scientifici (ingegneria dei tessuti, decodifica del genoma umano, modellazione, tecniche di imaging) al servizio dell'innovazione responsabile. L'utilizzo di test di ultima generazione consente di valutare la sicurezza degli ingredienti senza effettuare sperimentazioni sugli animali (L'Oréal ha smesso di testare prodotti finiti sugli animali nel 1989) e, nel prossimo futuro, permetterà di valutarne l'efficacia clinica senza ricorrere alla biopsia (campionamento di tessuti umani).

Degli acquisti più solidali


Attraverso Solidarity Sourcing, il programma mondiale di approvvigionamento equo e solidale lanciato nel 2010, L'Oréal ha messo in atto un processo di approvvigionamento dei propri ingredienti a livello globale, nell'ambito di un'iniziativa mondiale in favore del commercio equo e solidale guidata dal marchio The Body Shop, esperto in questo settore. Nello scegliere i propri fornitori, oltre al prezzo equo proposto, il Gruppo tiene conto di altri fattori, quali la tutela della biodiversità, la lotta alla biopirateria e l'autonomia sociale delle comunità locali.

L'innovazione adattata alla diversità globale


Il rispetto nei confronti dei vari tipi di bellezza costituisce una fonte di ispirazione costante per il processo di innovazione di L'Oréal. Per oltre dieci anni, grazie alla geocosmetica, il Gruppo ha trasformato l'ascolto dei consumatori e l'osservazione dei rituali di bellezza in tutto il mondo nei cardini della missione e delle attività della sua divisione Ricerca & Innovazione. Quest'ultima mira infatti a creare prodotti adatti a ogni consumatore, rispettando le esigenze, le abitudini, l'ambiente e il potere d'acquisto di ognuno.