Modello Organizzativo L'Oréal Italia


Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 (di seguito il “D.Lgs 231/2001) ha introdotto in Italia la responsabilità amministrativa degli enti giuridici – tra cui le società di capitali - per reati commessi o tentati, in Italia o all'estero, nell'interesse o a vantaggio delle società stesse, prevedendo altresì delle sanzioni pecuniarie e/o interdittive nel caso di violazione della normativa.

L'Oréal Italia S.p.A. (di seguito anche indicata come la “Società”) nell'ambito della più ampia politica aziendale e cultura etica comune a tutto il Gruppo, sensibile all'esigenza di assicurare condizioni di correttezza e di trasparenza nella conduzione degli affari e delle attività aziendali, a tutela della Società stessa, nonché delle aspettative e degli interessi del Gruppo, ha ritenuto opportuno analizzare e rafforzare tutti gli strumenti di controllo e di governance societaria già adottati, procedendo all'attuazione ed al regolare aggiornamento del Modello di organizzazione, gestione e controllo, previsto dal D.Lgs 231/2001 (di seguito anche “Modello”).

Il 21 dicembre 2009 il Consiglio di Amministrazione di L'Oréal Italia S.p.A. ha adottato la prima versione del proprio Modello. In considerazione dei successivi interventi del legislatore miranti ad estendere l'ambito di applicazione del D.Lgs 231/2001, di nuovi orientamenti giurisprudenziali nel frattempo consolidatisi, la società ha avviato un progetto di aggiornamento del proprio Modello, adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 7 gennaio 2014.

Con l'adozione del presente Modello, L'Oréal Italia S.p.A. si propone di perseguire le seguenti principali finalità:

  • ribadire che ogni condotta illecita è assolutamente condannata dalla Società, anche se ispirata ad un malinteso interesse sociale ed anche se L'Oréal Italia non fosse apparentemente in condizione di trarne vantaggio, in quanto contrarie, oltre che a disposizioni normative, anche alle norme e regole di condotta cui L'Oréal Italia si ispira e a cui si attiene nella conduzione della propria attività aziendale;
  • determinare in tutti coloro che operano in nome e per conto di L'Oréal Italia e, in particolare, nelle aree individuate “a rischio” di realizzazione dei reati rilevanti ai sensi del Decreto, la consapevolezza del dovere di conformarsi alle disposizioni ivi contenute e più in generale alla regolamentazione aziendale;
  • informare i Destinatari che la commissione anche tentata di un Reato - anche se effettuata a vantaggio o nell'interesse di L'Oréal Italia - rappresenta una violazione del Modello organizzativo e del Codice Etico di L'Oréal Italia e costituisce un illecito passibile di sanzioni, sul piano penale ed amministrativo, non solo nei confronti dell'autore del Reato, ma anche nei confronti della Società, con la conseguente applicazione alla medesima delle relative sanzioni;
  • consentire alla Società, grazie a un'azione di stretto controllo e monitoraggio sulle aree a rischio e sulle attività sensibili rispetto alla potenziale commissione di reati rilevanti ai fini del Decreto e all'implementazione di strumenti ad hoc, di intervenire tempestivamente per prevenire o contrastare la commissione dei reati stessi.

E' possibile scaricare qui i documenti relativi al Modello Organizzativo L'Oréal Italia: