Reclutamento: una politica convincente
Social and Societal Responsability

La ricerca di nuovi talenti e la fidelizzazione dei dipendenti mirano a soddisfare la stessa esigenza: mettere le persone al centro della crescita di L'Oréal, sviluppando una politica di reclutamento estremamente dinamica.

Una politica di reclutamento attiva

Secondo l'Universum Global Survey, il principale indicatore della capacità di attrazione esercitata da un datore di lavoro, L'Oréal è stata nominata "datore di lavoro più attraente" da 130.000 studenti provenienti dalle migliori università del mondo. L'azienda conquista la 13a posizione a livello mondiale e la 4a in Europa nella classifica tenente conto delle opinioni degli studenti delle business school.

Ma eccellere nel settore del reclutamento e della fidelizzazione dei talenti richiede energia e creatività. È infatti necessario adattarsi continuamente alle sfide della globalizzazione e comprendere le motivazioni e le aspettative specifiche dei nuovi attori del mercato del lavoro. Bisogna soprattutto accettare il fatto che i rapporti tra i candidati e il mondo aziendale sono elastici. Attraverso tali sfide, L'Oréal si impegna oggi più che mai a sviluppare la diversità e le competenze dei propri dipendenti, grazie a strumenti interattivi costantemente aggiornati.

La dinamica dei tirocini e degli apprendistati


Negli ultimi anni L'Oréal ha cercato di incentivare la creazione di legami forti con l'azienda sin dal processo di assunzione. È per questo che il programma EurOpportunity propone tirocini dai 6 ai 12 mesi in Europa. Più di 50 tirocinanti del programma sono così approdati a L'Oréal nel 2011. Allo stesso tempo, il programma VIE (volontariato internazionale in azienda), già attivo in America Latina e in Asia, è appena stato esteso al Medio Oriente, con nuove opportunità a Dubai e al Cairo, per un totale di 35 posizioni. Inoltre nel 2011 L'Oréal ha proposto 28 posti di lavoro a diplomati MBA internazionali.

Gli apprendisti costituiscono attualmente il 5,02% dei dipendenti in Francia. Per L'Oréal favorire l'apprendistato è un modo per riconoscere la formazione sul campo, la trasmissione dei saperi e il lavoro di squadra. Una rete di 2.000 tutor monitora così i progressi degli apprendisti. L'Oréal ha cominciato ad applicare questa politica rivoluzionaria già nel 1993, senza tener conto del livello di studio degli studenti coinvolti.

Business game per individuare nuovi talenti


Come fa l'azienda a promuovere le attività di L'Oréal e dei suoi marchi nei campus internazionali, individuando al contempo nuovi talenti?

L'Oréal Brandstorm, un business game straordinariamente innovativo creato dal Gruppo venti anni fa, fa tappa ogni anno in 270 scuole e università in oltre 40 Paesi, in modo che gli studenti possano scoprire i vari aspetti del ruolo di direttore del marketing internazionale. Nel 2011 sono stati assunti più di 170 dipendenti grazie a questa competizione, che ha visto la partecipazione di oltre 7.000 studenti internazionali. Nel 2012 i partecipanti scopriranno un nuovo caso di studio, che avrà come protagonista il marchio The Body Shop. Coadiuvati dai team marketing di L'Oréal e da un'agenzia creativa esterna, gli studenti dovranno proporre una strategia di marketing per un nuovo prodotto, in linea con i valori e gli impegni del suddetto marchio.

Come lo indica il nome stesso, Reveal mira a individuare nuovi talenti. Tale piattaforma online ha un duplice obiettivo: aiutare ogni studente a definire al meglio il proprio progetto professionale e consentire ai reclutatori L'Oréal di identificare individui dall'elevato potenziale. Reveal valuta in che misura gli studenti di varie discipline e dai percorsi eterogenei siano compatibili con la cultura aziendale del Gruppo. Ciascun partecipante assume il ruolo di un immaginario project manager di L'Oréal. Immerso in un autentico contesto lavorativo, lo studente può così scoprire l'ampia gamma di professioni esistenti in azienda. Tale iniziativa permette agli studenti di esplorare sul campo delle realtà che hanno molto poco a che fare con la loro formazione iniziale, mentre per il Gruppo costituisce un'opportunità di reclutamento: i talenti individuati sono infatti invitati negli uffici L'Oréal del loro Paese per incontrare i membri dei team e i reclutatori locali. Quasi 100.000 studenti internazionali hanno partecipato a Reveal e circa 200 giovani talenti sono stati assunti dalla sua creazione nel 2010.

Scommettere sul potenziale interno


  • Manifesto locale per il business game di reclutamento Reveal
  • Finali locali di Reveal in Russia
  • Finali locali di Reveal in Messico
  • Finali locali di Reveal in Canada

L'acquisizione di competenze e il monitoraggio del percorso professionale di ciascun dipendente costituiscono una sfida di rilievo per i manager delle Risorse Umane di L'Oréal. Si tratta a volte di un investimento difficile, i cui risultati sono visibili sul lungo termine. Grazie al progetto "Pépinière", l'anno scorso sono stati organizzati programmi di gestione manageriale destinati ai neolaureati, di cui hanno beneficiato 622 neoassunti. Tale iniziativa ha consentito di creare un'autentica riserva di talenti e di pianificare il ricambio generazionale.


  • Manifesto locale per il business game di reclutamento Reveal
  • Finali locali di Reveal in Russia
  • Finali locali di Reveal in Messico
  • Finali locali di Reveal in Canada

Cifre principali

  • 13a posizione mondiale nella classifica Universum nel 2011
  • Il 5,02% dei dipendenti francesi sono apprendisti
  • 170 assunzioni effettuate tramite Brandstorm nel 2011
  • 200 assunzioni effettuate tramite Reveal dal 2010

Sezione Esperti

Per ulteriori informazioni su questo argomento, consulta i dati GRI (Global Reporting Initiative):