L'Oréal si è aggiudicata il premio speciale della giuria FIR-VIGEO per il 2012
Social and Societal Responsability

Nel corso della settimana dedicata agli "investimenti socialmente responsabili", L'Oréal ha ricevuto il premio speciale della giuria per la responsabilità sociale e nei confronti degli azionisti.

Logo Buy & Care

VIGEO, agenzia di rating extra-finanziario leader in Europa, e il FIR (Forum pour l'Investissement Responsable – Forum per gli investimenti responsabili) hanno lanciato nel 2011 la prima edizione del premio FIR-Vigeo.

Durante la seconda edizione, svoltasi nel 2012, tale riconoscimento ha premiato "il datore di lavoro responsabile" e il 12 ottobre è stato assegnato alle aziende che hanno meglio integrato la responsabilità sociale d'impresa nei settori delle risorse umane, dei diritti umani e della prevenzione del dumping sociale nella catena di fornitura.
Conferito quest'anno nel corso della settimana del 2012 dedicata agli "investimenti socialmente responsabili" e del Paris-Europlace Forum, il premio è stato attribuito a un'azienda del CAC 40, Danone, e a una dello Stoxx Europe 50, quest'anno la BASF.
Selezionato grazie al suo impegno in favore della responsabilità sociale, il Gruppo L'Oréal ha ricevuto in tale occasione il premio speciale per la responsabilità sociale e nei confronti degli azionisti, in quanto "azienda capace più di ogni altra di integrare i principi della responsabilità sociale d'impresa nella gestione della propria catena di fornitura".
Nel conferire tale premio a L'Oréal, Vigeo, specializzata nel rating sociale e ambientale, ha voluto sottolineare il comportamento esemplare del Gruppo verso i propri fornitori e subappaltatori.

In termini di responsabilità sociale, il programma "Buy & Care" di L'Oréal, applicato da tutti gli addetti agli acquisti del Gruppo, si rivela efficace in tre ambiti:

  • Etica: tutti i fornitori di L'Oréal devono impegnarsi a rispettare i valori del Gruppo; allo stesso modo tutti gli addetti agli acquisti del Gruppo sono tenuti a seguire il codice etico interno denominato "Il modo in cui noi acquistiamo", tradotto in 12 lingue e applicato in tutto il mondo.
  • Rispetto delle norme internazionali in materia di lavoro e diritto sociale, nonché di igiene e di sicurezza. Gli appaltatori del Gruppo, indipendentemente dalla loro sede, e tutti i suoi fornitori di materie prime, packaging e materiali promozionali e per POS operanti in Paesi classificati "a rischio" devono essere sottoposti a un audit sociale, effettuato da un'azienda indipendente a spese di L'Oréal. In casi di grave violazione delle norme viene proibita qualsiasi relazione commerciale col Gruppo, mentre in tutte le altre circostanze è avviato un processo di miglioramento costante.
  • Promozione dell'inclusione sociale tramite il lavoro: è questo l'obiettivo del programma di acquisti "Solidarity Sourcing". Adottata da tutti gli acquirenti del Gruppo, tale iniziativa mira a privilegiare aziende che impiegano persone lontane dal mercato del lavoro (produttori del commercio equo e solidale, aziende che operano per l'integrazione di disabili e per l'inclusione sociale) o che hanno difficoltà a entrare in contatto con i produttori più importanti (microimprese, aziende detenute da minoranze etnico-sociali).

Nell'accettare il premio conferito da Vigeo, Jean-Philippe Blanpain, amministratore delegato delle Operazioni L'Oréal, ha dichiarato: "Siamo consapevoli delle nostre responsabilità e, coadiuvati da innumerevoli attori economici quali Vigeo, il Programma di mediazione per le relazioni interaziendali in Francia, numerose ONG e associazioni, ci impegniamo con umiltà a fornire un contributo positivo alla società e a migliorare costantemente il ruolo sociale della nostra azienda in tutta la catena di fornitura, in Francia e nel resto del mondo".

Cifre principali

  • Più di 100.000 posti di lavoro presso i fornitori coinvolti nelle attività di L'Oréal in tutto il mondo.
  • 793 audit di fornitori del Gruppo effettuati nel 2011, per un totale di oltre 3.300 audit a partire dal 2006.

Sezione Esperti

Per ulteriori informazioni su questo argomento, consulta i dati GRI (Global Reporting Initiative):


VIGEO, agenzia di rating extra-finanziario leader in Europa, e il FIR (Forum pour l'Investissement Responsable – Forum per gli investimenti responsabili) hanno lanciato nel 2011 la prima edizione del premio FIR-Vigeo.

Durante la seconda edizione, svoltasi nel 2012, tale riconoscimento ha premiato "il datore di lavoro responsabile" e il 12 ottobre è stato assegnato alle aziende che hanno meglio integrato la responsabilità sociale d'impresa nei settori delle risorse umane, dei diritti umani e della prevenzione del dumping sociale nella catena di fornitura.
Conferito quest'anno nel corso della settimana del 2012 dedicata agli "investimenti socialmente responsabili" e del Paris-Europlace Forum, il premio è stato attribuito a un'azienda del CAC 40, Danone, e a una dello Stoxx Europe 50, quest'anno la BASF.
Selezionato grazie al suo impegno in favore della responsabilità sociale, il Gruppo L'Oréal ha ricevuto in tale occasione il premio speciale per la responsabilità sociale e nei confronti degli azionisti, in quanto "azienda capace più di ogni altra di integrare i principi della responsabilità sociale d'impresa nella gestione della propria catena di fornitura".
Nel conferire tale premio a L'Oréal, Vigeo, specializzata nel rating sociale e ambientale, ha voluto sottolineare il comportamento esemplare del Gruppo verso i propri fornitori e subappaltatori.

In termini di responsabilità sociale, il programma "Buy & Care" di L'Oréal, applicato da tutti gli addetti agli acquisti del Gruppo, si rivela efficace in tre ambiti:

  • Etica: tutti i fornitori di L'Oréal devono impegnarsi a rispettare i valori del Gruppo; allo stesso modo tutti gli addetti agli acquisti del Gruppo sono tenuti a seguire il codice etico interno denominato "Il modo in cui noi acquistiamo", tradotto in 12 lingue e applicato in tutto il mondo.
  • Rispetto delle norme internazionali in materia di lavoro e diritto sociale, nonché di igiene e di sicurezza. Gli appaltatori del Gruppo, indipendentemente dalla loro sede, e tutti i suoi fornitori di materie prime, packaging e materiali promozionali e per POS operanti in Paesi classificati "a rischio" devono essere sottoposti a un audit sociale, effettuato da un'azienda indipendente a spese di L'Oréal. In casi di grave violazione delle norme viene proibita qualsiasi relazione commerciale col Gruppo, mentre in tutte le altre circostanze è avviato un processo di miglioramento costante.
  • Promozione dell'inclusione sociale tramite il lavoro: è questo l'obiettivo del programma di acquisti "Solidarity Sourcing". Adottata da tutti gli acquirenti del Gruppo, tale iniziativa mira a privilegiare aziende che impiegano persone lontane dal mercato del lavoro (produttori del commercio equo e solidale, aziende che operano per l'integrazione di disabili e per l'inclusione sociale) o che hanno difficoltà a entrare in contatto con i produttori più importanti (microimprese, aziende detenute da minoranze etnico-sociali).

Nell'accettare il premio conferito da Vigeo, Jean-Philippe Blanpain, amministratore delegato delle Operazioni L'Oréal, ha dichiarato: "Siamo consapevoli delle nostre responsabilità e, coadiuvati da innumerevoli attori economici quali Vigeo, il Programma di mediazione per le relazioni interaziendali in Francia, numerose ONG e associazioni, ci impegniamo con umiltà a fornire un contributo positivo alla società e a migliorare costantemente il ruolo sociale della nostra azienda in tutta la catena di fornitura, in Francia e nel resto del mondo".

Cifre principali

  • Più di 100.000 posti di lavoro presso i fornitori coinvolti nelle attività di L'Oréal in tutto il mondo.
  • 793 audit di fornitori del Gruppo effettuati nel 2011, per un totale di oltre 3.300 audit a partire dal 2006.

Sezione Esperti

Per ulteriori informazioni su questo argomento, consulta i dati GRI (Global Reporting Initiative):


La produzione e la distribuzione dei prodotti nel rispetto delle persone e dell'ambiente è parte essenziale della visione di sviluppo sostenibile di L'Oréal.


Logo Buy & Care

Logo del programma Buy & Care