L'energia solare: una prospettiva sempre più allettante
Environment

Si moltiplicano le iniziative negli stabilimenti L'Oréal di tutto il mondo, con esempi in Cina, Canada e negli Stati Uniti.

  • solare

  • Pannelli solari presso lo stabilimento L'Oréal di Suzhou, in Cina

    Pannelli solari presso lo stabilimento L'Oréal di Suzhou, in Cina.

  • Presso lo stabilimento di Montréal, in Canada, si utilizzano pareti solari per preriscaldare la

    Presso lo stabilimento di Montréal, in Canada, si utilizzano pareti solari per preriscaldare la fredda aria esterna.

  • Pannelli solari sul tetto dello stabilimento L'Oréal a Piscataway, negli Stati Uniti

    Pannelli solari sul tetto dello stabilimento L'Oréal a Piscataway, negli Stati Uniti.

  • Presso lo stabilimento di Burgos, in Spagna, i pannelli solari sono associati ad altre tecnologie

    Presso lo stabilimento di Burgos, in Spagna, i pannelli solari sono associati ad altre tecnologie, come ad esempio la biomassa.

In ogni stabilimento il progetto è adattato al luogo e alla struttura


Lo stabilimento di Ychang in Cina ha installato 2.000 tubi solari per preriscaldare l'acqua, riducendo così del 6% il consumo di combustibili.

Nel frattempo lo stabilimento di Burgos in Spagna raggiungerà la neutralità in termini di emissioni CO2 grazie a un importante progetto per lo sfruttamento della biomassa; inoltre tale sito utilizza già tecnologie verdi, come i pannelli solari e la biomassa per riscaldare uno dei suoi edifici.

A Pune, in India, il centro di produzione sfrutta l'energia solare per preriscaldare le acque di lavaggio, il che consente di ridurre del 7% il suo consumo energetico totale: il sito dispone già di 320 pannelli solari per una superficie di 970 m².

Un altro eccezionale esempio dell'impegno del Gruppo in favore di risultati ambientali concreti è costituito dagli Stati Uniti, dove presto lo stabilimento di Piscataway ridurrà del 60% le proprie emissioni CO2. Grazie all'installazione di illuminazione a LED e di pannelli solari sul tetto del sito, questa struttura è riuscita infatti a risparmiare ben 1.000 tonnellate metriche di CO2. Presso il sito di Franklin (New Jersey), dove il consumo elettrico è inferiore rispetto allo stabilimento di Piscataway, i pannelli solari dovrebbero consentire di diminuire del 25% le emissioni CO2, per un risparmio di 1.700 tonnellate metriche di CO2 nel 2012.

A Montréal, invece, le pareti solari non sono utilizzate per produrre elettricità, ma per preriscaldare l'aria fredda esterna prima di farla circolare all'interno degli edifici durante l'inverno. In tal modo si risparmiano cento tonnellate metriche di carbonio destinate al riscaldamento, in precedenza assicurato dall'utilizzo di gas naturale.

Cifre principali

  • 320 pannelli solari per una superficie
  • di 970 m2 a Pune, in India
  • Una riduzione del 25% delle emissioni CO2 a Piscataway, negli Stati Uniti