Aumentare l'approvvigionamento sostenibile degli ingredienti
Research & Innovation

Utilizzo crescente di ingredienti rinnovabili di origine vegetale, approvvigionamento responsabile dell'olio di palma e dell'argan. L'Oréal si impegna a promuovere la biodiversità.

Un approvvigionamento degli ingredienti sempre più responsabile
Un'idea semplice, applicata quotidianamente per anni, può portare molto lontano.

Nel 2010 i Paesi firmatari della Convenzione sulla diversità biologica hanno approvato il Protocollo di Nagoya, volto a regolamentare l'accesso alle risorse in un determinato territorio e l'equa condivisione degli utili generati da tali risorse.

La Ricerca L'Oréal era consapevole di questi problemi ben prima dell'entrata in vigore del Protocollo e sin dal 2005 si è sempre impegnata a garantire la sicurezza delle proprie catene di fornitura, in modo che queste ultime tenessero conto dei principi dello sviluppo sostenibile.

Tale consapevolezza si accompagna al crescente utilizzo di ingredienti rinnovabili di origine vegetale nei nostri prodotti. Ad esempio Biotherm ha lanciato quest'anno un deodorante maschile composto da ingredienti 100% naturali. La fornitura dell'olio di palma rappresenta un esempio eloquente in tal senso: nel 2011 il WWF ha ancora una volta riconosciuto la sostenibilità dell'approvvigionamento di L'Oréal, assegnandogli un punteggio di 9/9 sulla sua scala di valutazione. Allo stesso modo, l'approvvigionamento di argan da parte del Gruppo è stato il tema della presentazione di un esperto esterno, Daniel Robinson (South Wales University, Australia), nel corso della conferenza dell'associazione "Union for Ethical BioTrade", durante la quale tale approvvigionamento è stato definito "un'iniziativa proattiva per consentire l'accesso agli utili e la loro condivisione".

Sezione Esperti

Per ulteriori informazioni su questo argomento, consulta i dati GRI (Global Reporting Initiative):


Lo Statuto etico è il documento etico di riferimento in L'Oréal e aiuta i dipendenti a integrare il "L'Oréal Spirit" nel loro lavoro quotidiano. Lo Statuto etico si rivolge a tutti i dipendenti del Gruppo L'Oréal e delle sue filiali in tutto il mondo. Riguarda anche tutti i rappresentanti sociali autorizzati e i membri del Comitato esecutivo, oltre alla direzione del Gruppo L'Oréal e delle sue filiali a livello mondiale.

Nel 2011 il WWF ha riconosciuto la sostenibilità dell'approvvigionamento dell'olio di palma da parte di L'Oréal, assegnandogli un punteggio di 9/9 sulla sua scala di valutazione

Nel 2010 i Paesi firmatari della Convenzione sulla diversità biologica hanno approvato il Protocollo di Nagoya, volto a regolamentare l'accesso alle risorse in un determinato territorio e l'equa condivisione degli utili generati da tali risorse.

La Ricerca L'Oréal era consapevole di questi problemi ben prima dell'entrata in vigore del Protocollo e sin dal 2005 si è sempre impegnata a garantire la sicurezza delle proprie catene di fornitura, in modo che queste ultime tenessero conto dei principi dello sviluppo sostenibile.

Tale consapevolezza si accompagna al crescente utilizzo di ingredienti rinnovabili di origine vegetale nei nostri prodotti. Ad esempio Biotherm ha lanciato quest'anno un deodorante maschile composto da ingredienti 100% naturali.

La fornitura dell'olio di palma rappresenta un esempio eloquente in tal senso: nel 2011 il WWF ha ancora una volta riconosciuto la sostenibilità dell'approvvigionamento di L'Oréal, assegnandogli un punteggio di 9/9 sulla sua scala di valutazione. Allo stesso modo, l'approvvigionamento di argan da parte del Gruppo è stato il tema della presentazione di un esperto esterno, Daniel Robinson (South Wales University, Australia), nel corso della conferenza dell'associazione "Union for Ethical BioTrade", durante la quale tale approvvigionamento è stato definito "un'iniziativa proattiva per consentire l'accesso agli utili e la loro condivisione".

Sezione Esperti

Per ulteriori informazioni su questo argomento, consulta i dati GRI (Global Reporting Initiative):


Biotherm Homme