L'Oréal condivide la propria Politica sui Diritti Umani

Policy Diritti Umani

Clichy – 28 agosto 2017 – Nell’ottica di far fronte alla legittima richiesta di una maggiore trasparenza e alla crescente importanza che vi si attribuisce, L’Oréal ha pubblicato la propria Politica sui Diritti Umani per condividere con i consumatori, gli Stakeholder e la società civile gli impegni che si è assunta, oltre a spiegare più chiaramente come vengano concretizzati.

In qualità di azienda socialmente responsabile, L’Oréal riconosce come proprio il dovere di individuare e gestire qualunque impatto, effettivo o potenziale, lesivo dei diritti umani e riconducibile al Gruppo per le attività svolte e i rapporti commerciali instaurati.

Nei prossimi mesi verrà istituito un Comitato per i Diritti Umani, presieduto dal SVP & Chief Ethics Officer di L’ORÉAL e costituito dai rappresentanti di diverse aree operative, funzioni e regioni geografiche. In un’ottica di trasparenza L’Oréal si impegna altresì a rendere noti i progressi ottenuti e le sfide intraprese.

La Politica sui Diritti Umani di L’Oréal riflette l’impegno che da sempre l’azienda ha dimostrato verso il Global Compact delle Nazioni Unite, la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, i Principi Guida per le imprese e i diritti umani delle Nazioni Unite, le Convenzioni Fondamentali dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro e naturalmente i quattro principi etici dell’azienda, ovvero Integrità, Rispetto, Coraggio e Trasparenza. La Politica sui Diritti Umani di L’Oréal è parte del Codice Etico societario.

Per informazioni relative alla Politica sui Diritti Umani di L’Oréal, cliccare qui: http://www.loreal.com/group/governance/acting-ethically/human-rights-policy 

L’etica in L’Oréal

La condotta di una società è importante quanto la sua performance economica o la qualità dei suoi prodotti. L'Oréal è stata fondata su solidi principi etici che sono alla base del suo sviluppo e contribuiscono alla formazione della sua reputazione: Integrità, Rispetto, Coraggio e Trasparenza. Questi principi sono i pilastri portanti delle politiche del Gruppo per quanto concerne compliance, innovazione responsabile, salvaguardia dell’ambiente, responsabilità sociale e d’azienda e filantropia. L’Oréal ambisce ad essere un’azienda esemplare a livello globale e porre l’etica al centro stesso delle proprie pratiche aziendali.

  • Nel 2000 L’Oréal è stata una delle prime aziende in Francia a stabilire un Codice Etico e nel 2007 a nominare un Chief Ethics Officer.
  • Nel 2008 il Presidente e CEO di L’Oréal, Jean-Paul Agon, ha ricevuto il prestigioso premio “Stanley C. Pace Leadership in Ethics Award”.
  • Nel 2014 L’Oréal ha presentato la terza edizione del proprio Codice Etico, ora disponibile in 45 lingue e in Braille per le lingue inglese e francese, oltre a un nuovo programma di e-learning in 22 lingue incentrato sull’etica.
  • Nel 2015 Emmanuel Lulin, Senior Vice President e Chief Ethics Officer di L’Oréal, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento “Carol. R. Marshall Innovation in Ethics Award”.
  • L’Oréal fa parte del Global Compact LEAD ed è quindi una delle 100 società incluse nell’indice Global Compact 100 e firmataria dei “Women’s Empowerment Principles”, iniziativa promossa da UN Women e dal Global Compact delle Nazioni Unite, promuovendo altresì gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.
  • Ogni anno L’Oréal organizza l'”Ethics Day”, una giornata in cui i collaboratori di tutto il mondo possono parlare online di etica con il Presidente e CEO di L’Oréal e con il General Manager del proprio paese.
  • Nel 2017 L’Oréal è stata riconosciuta per l’ottava volta quale World’s Most Ethical Company® figurando così tra le due sole realtà del settore Health & Beauty ad essere premiate per l’impegno profuso nel promuovere pratiche e standard aziendali etici.

Per ulteriori informazioni sull’etica L’Oréal: http://www.loreal.com/group/governance/acting-ethically.aspx