Per la settima volta L’Oréal è stata riconosciuta dall’Ethisphere Institute come una delle aziende più etiche al mondo

Ethisphere 2016
Clichy, 7 marzo 2016 – L’Oréal ha annunciato oggi di essere stata nominata nell'elenco “World’s Most Ethical Companies® 2016” stilato dall’Ethisphere Institute, leader internazionale nella definizione e nell'innalzamento degli standard relativi alle pratiche di etica aziendale. 

Il programma World’s Most Ethical Companies individua le realtà che dimostrano di saper allineare principi ed azioni, lavorare incessantemente affinché la fiducia diventi parte del loro DNA aziendale e, al contempo, dettare gli standard futuri del settore introducendo oggi le best practice del futuro.

Ricevere questo riconoscimento per la settima volta sottolinea l’impegno di L’Oréal nel promuovere standard aziendali etici avanzati.

Jean-Paul Agon, Presidente e CEO, ha dichiarato: “Siamo onorati di ricevere questo riconoscimento da parte di Ethisphere che sarà fonte di orgoglio per tutti i collaboratori L’Oréal. Nell'ultimo decennio abbiamo assistito a crescenti aspettative di comportamenti etici riguardo le aziende. Nei prossimi dieci anni l’Etica non sarà più un aspetto “che è bello avere”, bensì diverrà un prerequisito essenziale affinché un’azienda sia autorizzata ad operare. Per le società leader in quest’area, costituirà un vantaggio competitivo”. 

Emmanuel Lulin, Senior Vice-President e Chief Ethics Officer, ha affermato: “Aver ricevuto questo riconoscimento per la settima volta rafforza la nostra convinzione secondo la quale una società dotata della giusta cultura di integrità vale molto di più. I quattro Principi Etici adottati da L’Oréal, ovvero Integrità, Rispetto, Coraggio e Trasparenza, supportano l’azienda nell'assumere decisioni migliori e affrontare le sfide etiche di oggi e di domani”.

"Le aziende confidano in Ethisphere per il continuo innalzamento e il monitoraggio costante degli standard di condotta aziendale. Le aziende che dimostrano di essere leader in aree quali cittadinanza d’impresa, integrità e trasparenza generano un valore superiore per investitori, comunità, clienti e collaboratori, consolidando quindi un vantaggio aziendale sostenibile" ha spiegato Timothy Erblich, Chief Executive Officer di Ethisphere. "Congratulazioni a tutti coloro che lavorano in L’Oréal per avere ricevuto il riconoscimento di World's Most Ethical Company".

L’elenco World's Most Ethical Company è stilato sulla base dell’Ethics Quotient™ (EQ) di Ethisphere Institute, un sistema di valutazione sviluppato in anni di ricerche, vagliato e messo a punto da esperti consulenti. L’EQ rappresenta un metodo quantitativo per valutare la performance di un’azienda in modo oggettivo, coerente e standardizzato. Le informazioni raccolte permettono di ottenere un campionamento esaustivo delle competenze chiave sulla base di criteri ufficiali, piuttosto che l'analisi di tutti gli aspetti relativi a corporate governance, rischio, sostenibilità, compliance ed etica.

I punteggi vengono assegnati in cinque principali categorie, ossia programma di etica e compliance (35%), responsabilità sociale e d’impresa (20%), cultura etica (20%), governance (15%) leadership, innovazione e reputazione (10%), e sono assegnati a tutte le società inserite nel processo.

L’elenco completo delle società più etiche al mondo nel 2016 è consultabile al link
http://worldsmostethicalcompanies.ethisphere.com/honorees/.


L’Etica in L’Oréal
La condotta di una società è importante quanto la sua performance economica o la qualità dei suoi prodotti. L’Oréal si fonda su quattro principi etici fondamentali, ovvero Integrità, Rispetto, Coraggio e Trasparenza, che ne hanno plasmato la cultura e sostenuto la reputazione. L’Oréal ambisce ad essere un’azienda esemplare a livello globale e porre l’etica al centro stesso delle proprie pratiche aziendali. 
‒ Nel 2000 L’Oréal è stata una delle prime aziende in Francia a stabilire un Codice Etico e nel 2007 a nominare un Chief Ethics Officer. 
‒ Nel 2008 il Presidente e CEO di L’Oréal, Jean-Paul Agon, ha ricevuto il prestigioso premio “Stanley C. Pace Leadership in Ethics Award”. 
‒ Nel 2014 L’Oréal ha presentato la terza edizione del proprio Codice Etico, ora disponibile in 45 lingue e in Braille per le lingue inglese e francese, oltre a un nuovo programma di e-learning in 22 lingue incentrato sull’etica. 
‒ Nel 2015 il Chief Ethics Officer di L’Oréal, Emmanuel Lulin, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento “Carol. R. Marshall Innovation in Ethics Award”. 
‒ L’Oréal fa parte del Global Compact LEAD ed è quindi una delle 100 società incluse nell’indice Global Compact 100 e firmataria dei “Women’s Empowerment Principles”, iniziativa promossa da UN Women e dal Global Compact delle Nazioni Unite. 
‒ Ogni anno L’Oréal organizza l'"Ethics Day”, una giornata in cui i collaboratori di tutto il mondo possono parlare online di etica con il Presidente e CEO di L’Oréal e con il General Manager del proprio paese. 

Per ulteriori informazioni sull’etica L’Oréal: http://www.loreal.com/group/governance/acting-ethically.aspx 



L’Oréal 
Da oltre 105 anni L’Oréal si dedica alla bellezza. Con un portfolio senza pari di 32 brand internazionali, diversi e complementari, nel 2014 il Gruppo ha registrato 22,5 miliardi di euro di ricavi e conta 78.600 collaboratori in tutto il mondo. In qualità di società leader nel settore della bellezza, L’Oréal è presente in  tutti i canali di distribuzione: GDO, supermercati, farmacie e parafarmacie, saloni di parrucchieri, settori Travel Retail e Branded Retail. Le attività di ricerca e innovazione, nonché un team di ricerca dedicato di circa 4.000 persone costituiscono il fulcro della strategia di L’Oréal, volta a soddisfare le aspirazioni di bellezza di tutto il mondo e conquistare un miliardo di nuovi consumatori nei prossimi anni. Il nuovo impegno di L’Oréal a favore della sostenibilità per il 2020 “Sharing Beauty with All” fissa ambiziosi obiettivi di sviluppo sostenibile per l’intera catena del valore del Gruppo.