Al via le finali dell'edizione italiana 2016 di Brandstorm il business game di L'Oréal Opportunità di carriera

Due i partner d’eccezione H.FARM per la formazione digital e TBWA\Italia per lo sviluppo creativo del concept

Brandstorm 2016

Milano, 10 marzo 2016 – Parte oggi la fase finale dell’edizione italiana 2016 di “Brandstorm”, la nota competizione di business e innovazione di L’Oréal che in 24 anni ha coinvolto oltre 80.000 partecipanti.


A partire da oggi i 10 migliori team di 3 studenti parteciperanno alla fase finale del Business Game nell'ambito del quale sono stati chiamati ad assumere il ruolo di leader digitali e di innovazione per un percorso di lavoro della durata da 4 a 6 mesi, in cui hanno affrontato sfide reali sotto la guida di top manager L’Oréal. In particolare gli studenti provengono da Politecnico di Milano, Università Cattolica di Milano, Università di Torino, Università di Bari Aldo Moro, Università Bocconi e Università degli Studi di Palermo.

Per l’edizione 2016, Brandstorm e il brand di L’Oréal La Roche-Posay hanno invitato gli studenti a lavorare su un case study relativo a strategie volte ad attrarre un nuovo target di consumatori dai 15 ai 25 anni. Per la prima volta, il concept da sviluppare è basato totalmente sulla tecnologia digitale.

Per lanciare la sfida, L’Oréal Italia ha deciso di coinvolgere un partner d’eccezione, H-FARM, piattaforma di innovazione recentemente quotata all’AIM di Borsa Italiana in grado di supportare la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione ed educazione delle aziende italiane in un’ottica digitale. L’incontro con H-FARM prevede per i 30 studenti finalisti di Brandstorm la partecipazione ad un seminario di formazione sul tema della Digital Innovation e del design thinking.

Per dare luce alle loro idee ogni team potrà contare sulla collaborazione con TBWA\Italia, che fa parte di uno dei primi 10 Network di comunicazione al mondo, proprietario della metodologia Disruption® che serve a sviluppare idee di business che superano le convenzioni per i brand per cui lavora.

Il 10 maggio si terrà per la finale Italiana di Brandstorm dove la giuria, composta dai top manager di L’Oréal Italia, eleggerà il gruppo vincitore che andrà a rappresentare L’Oréal Italia alla finale internazionale di Parigi.

“Brandstorm costituisce per noi un importante strumento per individuare i top talenti - ha dichiarato Andrea Guaraldo Direttore Risorse Umane L’Oréal Italia – e reclutare i migliori candidati per posizioni in diversi mestieri quali marketing, finanza, commerciale o digitale. Quest’anno i finalisti dell’edizione italiana hanno una grande opportunità di confrontarsi con i professionisti di H-FARM e TBWA, realtà d’eccellenza che sicuramente aiuteranno i ragazzi a pensare “out of the box”. Il mio augurio è quello di ripetere la vittoria a livello mondiale così come è stato nell’edizione 2015”.

Per maggiori informazioni sul business game: http://www.brandstorm.loreal.com/; https://www.facebook.com/LorealCareersItalia

L’Oréal

Da oltre 105 anni L’Oréal si dedica alla bellezza. Con un portfolio senza pari di 32 brand internazionali, diversi e complementari, nel 2014 il Gruppo ha registrato 22,5 miliardi di euro di ricavi e conta 78.600 collaboratori in tutto il mondo. In qualità di società leader nel settore della bellezza, L’Oréal è presente in  tutti i canali di distribuzione: GDO, supermercati, farmacie e parafarmacie, saloni di parrucchieri, settori Travel Retail e Branded Retail. Le attività di ricerca e innovazione, nonché un team di ricerca dedicato di circa 4.000 persone costituiscono il fulcro della strategia di L’Oréal, volta a soddisfare le aspirazioni di bellezza di tutto il mondo e conquistare un miliardo di nuovi consumatori nei prossimi anni. Il nuovo impegno di L’Oréal a favore della sostenibilità per il 2020 “Sharing Beauty with All” fissa ambiziosi obiettivi di sviluppo sostenibile per l’intera catena del valore del Gruppo.