Lo stabilimento L'Oréal Italia di Settimo torinese è a emissioni zero Sviluppo sostenibile

Il lancio oggi alla presenza di Gian Luca Galletti, Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Cristina Scocchia, Amministratore Delegato di L’Oréal Italia e Fabrizio Puppo, Sindaco di Settimo Torinese

Inaugurazione Settimo Emissioni Zero

Settimo Torinese, 4 luglio 2016 – Presso lo stabilimento L’Oréal Italia di Settimo Torinese si è svolta oggi, alla presenza del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, la cerimonia di taglio del nastro per il completamento del progetto “emissioni zero”. Da questa data l’insediamento, primo al mondo per unità prodotte tra i 44 del Gruppo L’Oréal, sarà completamente carbon neutral, azzerando una potenziale emissione annua in ambiente di oltre 9.000 tonnellate di CO2, pari all’utilizzo continuativo di 3000 autovetture a benzina per 365 giorni.

All’evento hanno partecipato Cristina Scocchia, Amministratore Delegato di L’Oréal Italia, Stefania Frossasco, Direttore dello Stabilimento e Fabrizio Puppo, Sindaco di Settimo Torinese.

Ha presentato gli aspetti tecnici dell’iniziativa l’ingegner Antonio Stillitano, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Elaris Holding  .

Il progetto è parte di “Sharing Beauty with All”, il piano di sostenibilità mondiale L’Oréal per il 2020. Nell’ambito di questo disegno lanciato nel 2013, si era prospettata e promessa per il 2020 la riduzione delle emissioni di anidride carbonica del -60%, una cifra tre volte superiore agli accordi di Kyoto. L’Oréal Italia è lieta di annunciare di aver da oggi superato anche questi ambiziosi obiettivi .

Ha dichiarato Cristina Scocchia, Amministratore delegato di L’Oréal Italia: Siamo felici di aver portato a termine questo ambizioso progetto. Il nostro stabilimento di Settimo Torinese sarà da oggi ad emissioni zero grazie all’utilizzo di fonti rinnovabili. Questa energia verde ha un costo inferiore rispetto a quella convenzionale utilizzata in precedenza. Un esempio di come la sostenibilità possa far bene non solo all’ambiente ma anche al conto economico. E di come la collaborazione virtuosa tra pubblico e privato, tra aziende e territorio, possa aiutare le imprese a guadagnare produttività con una ricaduta positiva per le comunità in cui operano”.

"Uno stabilimento del genere, carbon neutral con certificazioni ambientali internazionali - spiega il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti - rappresenta una risorsa enorme per questa area e per tutto il Paese. Qui c’è un’imprenditoria che crede nell'Italia e nell’Europa, che sa puntare sull’innovazione ambientale, elemento ormai decisivo per la competitività sul mercato globale. Il governo, in linea con gli impegni della Cop21 di Parigi, accompagna la svolta dell'economia verde e della decarbonizzazione delle attività produttive con grande forza e fiducia: da ultimo il nuovo decreto sugli incentivi alle rinnovabili, che vale 9 miliardi di euro per i prossimi venti anni, serve a proiettarci nell'unico futuro possibile, quello dell'economia circolare e dello sviluppo sostenibile come fulcro del fare d'impresa".

Il raggiungimento delle "emissioni zero" avviene attraverso l'utilizzo di diverse fonti rinnovabili combinate: un sistema di teleriscaldamento (e teleraffrescamento) presente sul territorio del Comune di Settimo Torinese, un impianto con 14000 pannelli fotovoltaici, una centrale energetica a biomassa dedicata a L’Oréal e biogas per la generazione del vapore tecnologico necessario ai processi produttivi.

Lo stabilimento di Settimo Torinese ha raggiunto importanti obiettivi nell’ambito della gestione ambientale. Negli ultimi 10 anni ha ridotto il consumo idrico (litri/prodotto finito) del 39%, e a partire da ottobre 2015 valorizza il 100% dei rifiuti (zero in discarica). Tutto ciò a fronte di un aumento della produzione: 330 milioni di unità realizzate nel 2015 rispetto ai 175 milioni del 2005.

Ha commentato Fabrizio Puppo, sindaco di Settimo Torinese: “Il progetto che si conclude oggi parte da lontano, da una profonda e sinergica collaborazione tra L’Oréal e il Comune di Settimo. Da diversi anni l’Amministrazione ha tra le priorità quella di collaborare con i grandi marchi del territorio per promuovere una reindustrializzazione in chiave moderna e sostenibile. In quest’ottica lo stabilimento L’Oreal di Settimo rappresenta un’eccellenza e siamo orgogliosi di aver contribuito a questo splendido risultato”

Dal 2015 il gruppo L’Oréal ha reso lo stabilimento di Settimo Torinese  protagonista di importanti attività di reshoring,  spostando dalla Polonia la realizzazione dei prodotti per capelli Ultra Dolce di Garnier, in aggiunta alle normali produzioni del sito.

Dal 2017 verrà qui prodotta l'intera linea degli shampoo e gel doccia del The Body Shop per tutto il continente europeo.