L'Oréal contribuisce a un importante passo avanti verso l'abolizione della sperimentazione sugli animali Ricerca & Innovazione

Il modello L'Oréal Episkin convalidato come metodo sostitutivo per valutare il potenziale di irritazione cutanea

Clichy, 30 aprile 2007

L'ECVAM (Centro Europeo per la Convalida di Metodi Alternativi) ha annunciato la convalida di un test in vitro come metodo completamente sostitutivo per la valutazione del potenziale di irritazione cutanea delle sostanze chimiche. Questo test si basa sul modello Episkin di L'Oréal, costituito da epidermide umana ricostruita su un supporto di collagene.

"Oggi sono stati riconosciuti più di vent'anni di ricerca sulla ricostruzione della pelle", ha affermato Jean-François Grollier, vicepresidente esecutivo del settore Ricerca & Sviluppo L'Oréal. "È un grande passo avanti verso l'abolizione della sperimentazione sugli animali".

Dagli anni Ottanta L'Oréal si dedica alla ricostruzione dell'epidermide umana per capirne meglio i meccanismi biologici e per riuscire, in futuro, a valutare la tollerabilità degli ingredienti e dei prodotti finiti senza dover ricorrere a test sugli animali.

Finora questo impegno ha permesso a L'Oréal di abolire, nel 1989, i test sugli animali per tutti i prodotti finiti. "Oggi Episkin viene utilizzato abitualmente nella valutazione della tollerabilità dei nostri prodotti e il nostro impegno nello sviluppo di metodi alternativi prosegue", ha aggiunto JF Grollier.

La convalida di Episkin è un risultato particolarmente importante, perché oggi la valutazione del potenziale di irritazione delle sostanze chimiche avviene tramite test sugli animali. Va inoltre sottolineato che il test permetterà di sostituire i test predittivi condotti sugli animali per valutare il potenziale di irritazione cutanea di 10.000 sostanze, come previsto dal regolamento REACH (Regolamento per la registrazione, la valutazione e l'autorizzazione delle sostanze chimiche).

Secondo l'ECVAM, Episkin "predice il potenziale di irritazione cutanea delle sostanze chimiche con grande accuratezza e precisione e di conseguenza è destinato a sostituire completamente i test sugli animali".


Cosa si intende per metodo convalidato?

Un metodo alternativo ai test sugli animali dovrebbe idealmente sostituire l'impiego degli animali. Per questo si parla di metodo "completamente sostitutivo", come nel caso di Episkin. A tal fine dal 1999 è stato condotto un processo di convalida sotto l'egida dell'ECVAM, in collaborazione con istituzioni pubbliche e private: BfR- ZEBET, Sanofi Aventis, Unilever, Syngenta e L'Oréal. Sessanta sostanze chimiche, selezionate per il loro potenziale di irritabilità o non irritabilità, sono state testate in maniera indipendente da questi partner e i risultati sono stati in seguito sottoposti al Comitato scientifico dell'ECVAM (ESAC), che ha espresso il suo parere favorevole alla convalida del metodo.

Jean-François Grollier ha commentato: "L'Oréal desidera ringraziare l'ECVAM e i suoi partner per aver contribuito a questo risultato di cui tutti potranno beneficiare".

Quali prospettive ci sono?

Il modello Episkin può essere utilizzato da tutta la comunità scientifica, nonché dai settori industriali della chimica, della farmacia, dei prodotti di largo consumo e della cosmetica. Il modello è realizzato in un'unità produttiva certificata ISO 9001, interamente dedicata all'ingegneria dei tessuti, situata a Lione. La commercializzazione è assicurata da SkinEthic, una filiale di L'Oréal riconosciuta a livello mondiale per la ricostruzione di epidermidi e mucose.

Nel quadro dello sviluppo di metodi alternativi, L'Oréal prosegue il suo investimento a lungo termine attraverso l'avvio e la partecipazione ad altri programmi di ricerca.


Per ulteriori informazioni:
http://ihcp.jrc.ec.europa.eu/

Contatti stampa:

Patricia PINEAU
+33 1 47 56 44 04

Mike RUMSBY
+33 1 47 56 76 71