Primo centro di ricerca per lo studio della pelle e dei capelli di tipo cinese Il Gruppo

L'Oréal ha annunciato oggi l'apertura di un nuovo centro di ricerca in Cina, il Pudong L'Oréal Research Centre, il cui principale obiettivo sarà svolgere e sostenere missioni di ricerca fondamentale per far progredire le attuali conoscenze della struttura e del comportamento della pelle e dei capelli di tipo cinese.

Due vincitrici si aggiudicano il Premio Nobel

Pudong, 23 settembre 2005 – L'Oréal ha annunciato oggi l'apertura di un nuovo centro di ricerca in Cina, il Pudong L'Oréal Research Centre, il cui principale obiettivo sarà svolgere e sostenere missioni di ricerca fondamentale per far progredire le attuali conoscenze della struttura e del comportamento della pelle e dei capelli di tipo cinese.

Situato a Pudong, nella periferia di Shanghai, il centro sarà la prima struttura di questo genere gestita da un'azienda cosmetica e dotata di un team di chimici e fisici di primo livello, destinata a migliorare la comprensione delle specificità dei capelli e della pelle dei consumatori cinesi. Il sito si estenderà su 3.000 m² ed ospiterà, oltre alle strutture propriamente volte alla ricerca, laboratori prodotto specializzati nei cosmetici per il mercato asiatico e centri di valutazione dei prodotti per il grande pubblico. L'Oréal sfrutterà le conoscenze approfondite che il centro ricerca di Pudong le permetterà di ottenere per sviluppare trattamenti per capelli, trattamenti per la pelle e make-up innovativi e più efficaci, destinati alla sempre più vasta clientela cinese e asiatica.

"L'apertura del centro di ricerca rappresenta un importante punto di svolta per il Gruppo e per i consumatori di origine asiatica residenti in tutto il mondo. Le conoscenze e la consapevolezza che acquisiremo grazie alle ricerche condotte a Pudong ci consentiranno di sviluppare prodotti innovativi capaci di rispondere in maniera più esatta alle esigenze cosmetiche del mercato asiatico globale", ha dichiarato Lindsay Owen-Jones, CEO L'Oréal.

La decisione di investire in Cina rientra in una strategia globale a lungo termine, nata dalla volontà di creare formule cosmetiche che rispondano alle esigenze dei consumatori di tutto il mondo, nel rispetto delle diversità culturali. Il Pudong Research Centre sarà responsabile dello sviluppo di prodotti efficaci e altamente tollerabili, a supporto della strategia di internazionalizzazione dei marchi del Gruppo. Il centro adatterà i prodotti dei marchi occidentali alle esigenze dei consumatori cinesi e asiatici e sosterrà l'internazionalizzazione dei brand di origine cinese come Yue-Sai.

Il centro di Pudong sarà dapprima dotato di laboratori specializzati in make-up, trattamenti per la pelle e trattamenti per capelli. Nel 2006 la struttura verrà estesa per ospitare laboratori di biologia attivi nell'ingegneria dei tessuti e laboratori chimici volti a valorizzare le materie prime usate nella medicina tradizionale cinese o ispirate ad essa. Entro la fine del 2006 lavoreranno nel centro oltre 60 dipendenti, la maggior parte dei quali reclutati localmente.

Fondata quasi 100 anni fa da un uomo di scienza, L'Oréal attribuisce da sempre un'importanza particolare alla ricerca. L'azienda investe ogni anno il 3,4% del suo fatturato totale (507 milioni di euro nel 2004) in ricerca e sviluppo; oltre un terzo dei fondi sono destinati alla ricerca di base. Dal 1996, anno in cui ha cominciato a operare in Cina, il Gruppo coltiva intensi legami con la comunità scientifica cinese e collabora con importanti università, ospedali, istituti di ricerca e fornitori di materie prime locali.

Con quasi 3.000 ricercatori, 14 centri di ricerca (incluso il nuovo polo cinese) e 13 centri di valutazione in tutto il mondo, L'Oréal è responsabile dello sviluppo di circa 4.000 nuove formule nei principali settori del mercato cosmetico.

Contatto stampa:
Mike Rumsby
+33 (0)1 47 56 76 71
e-mail: [email protected]