L'UNESCO e L'Oréal firmano un accordo sull'educazione alla prevenzione dell'HIV/AIDS Il Gruppo

Parigi, 3 maggio - L'UNESCO e la Divisione Prodotti Professionali L'Oréal hanno firmato un accordo per il lancio di un programma congiunto di educazione alla prevenzione dell'HIV/AIDS.

Secondo UNAIDS, la metà dei 4,3 milioni di adulti che contraggono ogni anno il virus HIV nel mondo sono giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni. Le donne rappresentano ora la metà dei 37 milioni di individui infettati dal virus in tutto il mondo.

"L'incremento allarmante dei casi di AIDS, che costituisce una seria minaccia allo sviluppo di vaste regioni del mondo, richiede una mobilitazione a tutti i livelli della società", ha dichiarato il direttore generale dell'UNESCO Koïchiro Matsuura.

Nel quadro dell'accordo di cooperazione, L'Oréal e l'UNESCO lanceranno il programma "Acconciatori contro l'AIDS", volto a far conoscere agli acconciatori in formazione le problematiche relative all'HIV/AIDS tramite apposite sessioni di sensibilizzazione.

I corsi saranno declinati in base alle specifiche culture dei Paesi coinvolti. L'iniziativa farà parte del programma L'Oréal in Africa, che ha finora consentito di realizzare 170.000 giornate di formazione. Gli acconciatori che avranno beneficiato della formazione contribuiranno a estendere la campagna diffondendo le informazioni acquisite ai clienti dei saloni, luoghi privilegiati di dialogo e di scambio in tutto il continente.

"Grazie al suo network internazionale di formatori, capace di rivolgersi a centinaia di migliaia di persone, L'Oréal può contribuire in maniera significativa alla lotta contro l'HIV/AIDS. Dopo l'Africa, anche l'India e il Brasile entreranno nel programma", ha dichiarato il vicepresidente L'Oréal Jean-Jacques Lebel in occasione della firma del protocollo d'intesa.

La Divisione Prodotti Professionali L'Oréal dispone di 115 centri di formazione tecnica in oltre 50 Paesi, in cui operano diverse migliaia di insegnanti. La Divisione vanta inoltre 400.000 saloni partner in tutto il mondo, con oltre due milioni di professionisti pronti a impegnarsi in questo progetto educativo.

"Il programma è la prova della priorità che l'UNESCO riconosce alla formazione per la prevenzione dell'AIDS", ha sottolineato la vicedirettrice generale dell'UNESCO Françoise Rivière al momento della firma. "L'iniziativa si iscrive nel solco tracciato dal Business Forum on HIV/AIDS Education and Prevention, organizzato a dicembre scorso dall'UNESCO in cooperazione con la Global Business Coalition on HIV/AIDS (GBC)".*

Contatti:
L'Oréal
Jacques Laverrière: [email protected]
Mike Rumsby: [email protected]
UNESCO
Jasmina Sopova: [email protected]

* Per maggiori informazioni sul Forum consulta il sito:
http://portal.unesco.org/fr/ev.php-URL_ID=23785&URL_DO=DO_TOPIC&URL_SECTION=201.html