L'Oréal premia i business leader di domani Il Gruppo

L'ORÉAL PREMIA I BUSINESS LEADER DI DOMANI
Il team dell'INSEAD batte "talenti eccezionali" provenienti dalle università di tutto il mondo


Parigi, 23 aprile 2003 – Vincitori della competizione internazionale di business strategy promossa da L'Oréal, la più grande multinazionale cosmetica al mondo, tre studenti della prestigiosa business school francese INSEAD hanno dimostrato di possedere il potenziale necessario per divenire in futuro leader di un business globale. L'Oréal e-Strat Challenge si sta rapidamente imponendo come uno dei premi più ambiti nel mondo delle università e delle business school di tutto il mondo.

Composto da Tolga Cebe (27 anni, Turchia), Sahil Merchant (29 anni, Australia) e Nicolas Zurstarassen (30 anni, doppia nazionalità belga e australiana), il team INSEAD incarna perfettamente la vocazione internazionale di L'Oréal e-Strat Challenge. I tre studenti frequentano tutti un Master in Business e Management.

L'Oréal e-Strat Challenge offre agli studenti l'opportunità di prendere il comando di una multinazionale virtuale della cosmetica e guidarla, in team manageriali di tre persone, in un'accesa competizione online. L'iniziativa fa parte di un'innovativa strategia con cui il Gruppo intende mostrare ai migliori studenti di business che l'industria della bellezza non è solo sinonimo di cosmetica. Il business game, che ha ricevuto quest'anno 17.000 candidature iniziali provenienti da oltre 80 Paesi, è stato sviluppato da L'Oréal in partenariato con StratX, leader internazionale nello sviluppo di software didattici di assistenza alle decisioni.

La squadra vincitrice, che si è data il nome di VODITE, si è imposta su altri 7 finalisti regionali, riuniti alla Tour Eiffel di Parigi per la finale internazionale. Le altre squadre giunte quest'anno all'ambita tappa conclusiva di L'Oréal e-Strat Challenge provenivano da Brasile (Coppead), India (SP Jain Institute of Management Research, Mumbai), Taiwan (Università Nazionale di Taiwan), Polonia (Università Niccolò Copernico), Israele (Università di Haifa) e USA (Harvard Business school e New York University, Stern School of Business, che si contendevano entrambe il primo posto).

All'inizio della giornata, in una sfida tutta incentrata sulla comunicazione e la creatività, le squadre finaliste hanno presentato ciascuna la propria strategia aziendale a una giuria composta da alcuni dei più alti dirigenti L'Oréal e da figure di spicco della consulenza aziendale e dei media internazionali. Tra i membri della giuria spiccavano quest'anno Béatrice Dautresme, vicepresidente esecutivo L'Oréal responsabile del Business Development Strategico; Geoff Skingsley, amministratore delegato L'Oréal UK; John Rossant, amministratore delegato BusinessWeek Europa; Yan Duchesne, socio senior e amministratore delegato Dougthy Hanson & Co; Ray Ouellet, consulente associato StratX.

A proposito di L'Oréal e-Strat Challenge, il vicepresidente esecutivo delle Risorse Umane del Gruppo, François Vachey, ha affermato: "Al di là dei loro eccezionali talenti, ciò che colpisce di più è lo straordinario livello di diversità dei nostri finalisti: diverse culture e nazionalità, diverse formazioni accademiche, diverse personalità, donne e uomini. La vera essenza di L'Oréal".

A gennaio 2003, dopo due mesi di accesa competizione, 800 team sono entrati nella fase finale del gioco. Gli studenti hanno affrontato per due mesi le evoluzioni del mercato in tempo reale, raccogliendo la sfida di lavorare in squadra, scegliere insieme la strategia da adottare e prendere decisioni tattiche per consentire all'azienda di resistere alle mosse dei competitor, rappresentati da altre quattro aziende cosmetiche virtuali. I partecipanti sono stati chiamati a prendere in considerazione parametri quali le politiche di prezzo, le dinamiche di produzione, le strategie di ricerca e sviluppo, la finanza, il marketing, la pubblicità e il posizionamento del marchio. La sfida lanciata da L'Oréal intende stimolare il pensiero strategico e accrescere le competenze comunicative degli studenti, ricreando una situazione realistica in un gioco senza precedenti, fonte di ispirazione per gli studenti di tutto il mondo.

I requisiti del Gruppo L'Oréal in quanto organizzatore e arbitro dell'e-Strat Challenge sono incontrovertibili. Il Gruppo è leader mondiale del settore cosmetico, con un portafoglio di oltre 14 marchi internazionali venduti in 130 Paesi, fra cui L'Oréal Paris, L'Oréal Professionnel, Maybelline, Garnier, Redken, Kiehl's, Shu Uemura, Biotherm, Helena Rubinstein, Lancôme, nonché le fragranze Giorgio Armani e Ralph Lauren. L'Oréal è anche una delle aziende di maggior successo della storia, con 18 anni consecutivi di crescita a doppia cifra.

Lanciato nel 2000, il concorso e-Strat Challengeha permesso da allora a oltre 27.000 studenti di tutto il mondo di vivere l'esperienza del management di un'azienda cosmetica globale.