L'Oréal e STMicroelectronics applicano i semiconduttori all'invecchiamento cutaneo Ricerca & Innovazione

Le due aziende lavorano allo sviluppo di un prodotto contenente un chip capace di misurare il livello di idratazione della pelle umana

Parigi, 18 ottobre 2002 – STMicroelectronics ha annunciato oggi il primo caso di impiego dei semiconduttori nello sviluppo dei trattamenti per la pelle di ultima generazione. L'Oréal, leader mondiale del settore cosmetico, sfrutta la tecnologia TouchChip di ST, basata su un sensore di immagini al silicone, in un innovativo progetto di ricerca volto a sviluppare metodi di rilevamento rapidi, semplici e precisi del livello di idratazione della pelle umana.

Il sensore SkinChip®, sviluppato in maniera congiunta dalle due aziende, si basa sulla tecnologia TouchChip di ST, impiegata nelle applicazioni di riconoscimento biometrico delle impronte digitale. Con oltre 250.000 unità prodotte, il TouchChip è il più industrializzato dei sensori al silicone di nuova generazione che rivoluzionano oggi numerose applicazioni nell'ambito della sicurezza e in diversi campi della vita quotidiana. Il sensore compatto al silicone SkinChip® è in grado di catturare immagini dettagliate della pelle con la risoluzione di 500 dpi in meno di un decimo di secondo, al di sotto di qualsiasi tipo di pelle e in qualsiasi condizione ambientale.

Le 90.000 cellule attive del sensore forniscono immagini di alta qualità con una risoluzione di 50 micron, perfettamente adatte a fornire una visualizzazione dettagliata dei microrilievi della pelle. Il sensore sarò integrato in un dispositivo compatto e portatile, a basso consumo energetico.

La tecnologia TouchChip ST, alla base di SkinChip®, è un sensore capacitivo che sfrutta la tecnologia dei sensori a pixel attivi. Usato in associazione a specifici software di cattura di immagini, il sensore genera una mappa di "capacitanza" che può facilmente essere convertita in una mappa di idratazione della pelle. Un'affidabile valutazione dell'idratazione o della secchezza della pelle consente ai cosmetologi di sviluppare trattamenti mirati che tengano conto dei cambiamenti della pelle dovuti all'età.

Le due aziende hanno impiegato diversi mesi per adattare i software standard usati nelle applicazioni di rilevamento delle impronte digitali con sensori TouchChip all'interazione con zone della pelle più secche dei polpastrelli, quali ad esempio il contorno occhi, e per sviluppare e ottimizzare un software di cattura di immagini capace di cooperare con il sensore.

Per questa applicazione L'Oréal ha ulteriormente sviluppato il proprio software di analisi delle immagini. Creato dal Gruppo in collaborazione con un altro laboratorio di ricerca, il software d'origine rileva gli orientamenti delle linee nei microrilievi dell'avambraccio, che presentano una correlazione positiva con l'invecchiamento cutaneo. Infine, L'Oréal sta sviluppando due ulteriori software: uno per la quantificazione dell'effettivo livello di idratazione della pelle, l'altro per la misurazione della "texture" della pelle.

Il sensore SkinChip® viene al momento utilizzato solo in ambito cosmetico, ma L'Oréal non esclude future applicazioni dermatologiche.

"Il TouchChip fornisce un'immagine della pelle – su una scala cromatica di grigi – estremamente sensibile e dettagliata, prestandosi alla perfezione a questa applicazione innovativa e unica nel suo genere", ha dichiarato Alan Kramer, direttore della divisione TouchChip di ST. "L'innovazione L'Oréal SkinChip® si annuncia come un ulteriore progresso nello sfruttamento delle tecnologie d'avanguardia per regalare alla pelle un aspetto più giovane".

"SkinChip® rappresenta un'importante innovazione tra i metodi non invasivi di analisi dei cambiamenti della pelle dovuti all'età e sarà di grande aiuto nella lotta agli effetti dell'invecchiamento sull'aspetto fisico", ha spiegato Jean-Luc Lévêque, direttore della Ricerca Prospettica L'Oréal. "L'applicazione L'Oréal del sensore ST è un entusiasmante passo avanti".

Informazioni su L'Oréal
Fondata quasi un secolo fa dal chimico Eugène Schueller, L'Oréal persegue fin dalle origini una politica di intensi investimenti nella ricerca, per garantire prodotti con i più elevati standard di qualità, sicurezza e innovazione. Oggi il Gruppo L'Oréal contribuisce alla bellezza di uomini e donne in tutto il mondo, offrendo soluzioni per un miglior benessere quotidiano.
· Il Gruppo L'Oréal è il leader mondiale del settore cosmetico, presente in 130 Paesi, con un fatturato globale di 13,7 miliardi di euro nel 2001 e quasi 50.000 dipendenti in tutto il mondo.
· Il Gruppo opera in 5 settori principali: colorazione, trattamenti per capelli, trattamenti per la pelle, make-up e profumeria.
· L'Oréal dispone di un portafoglio di brand culturalmente diversificato, pensato per rispondere alle esigenze dei consumatori di tutto il mondo, con marchi quali L'Oréal Paris, Garnier, Maybelline, Redken, Lancôme, Helena Rubinstein, Biotherm, Vichy, La Roche-Posay, SoftSheen-Carson, Matrix, Kiehl's, Shu Uemura, Ralph Lauren, Giorgio Armani e Cacharel.
· I marchi del Gruppo sono presenti in tutti i canali di distribuzione: mass market, saloni professionali di acconciatura, distribuzione selettiva, farmacie, Internet e vendita per corrispondenza.
· Fin dalla nascita, L'Oréal ha messo l'innovazione tecnologica alla base del suo successo. Nel corso dell'ultimo decennio, il Gruppo L'Oréal ha investito il 3% del suo fatturato (2,6 miliardi di euro) in ricerca e sviluppo. I laboratori di ricerca L'Oréal, situati in Francia, Stati Uniti e Giappone, studiano la pelle, il capello e la colorazione: hanno elaborato più di 110 molecole originali, impiegate nei diversi prodotti del Gruppo. Ogni anno L'Oréal lancia oltre 3.000 nuove formule e nel 2001 ha registrato 493 brevetti.

Informazioni su STMicroelectronics
STMicroelectronics (NYSE:STM), terzo fabbricante mondiale indipendente di semiconduttori, è uno dei leader mondiali nello sviluppo e nella produzione di soluzioni in silicio per un'ampia gamma di applicazioni nell'ambito della microelettronica. La sua expertise in materia di siliconi e di sistemi, la sua capacità manifatturiera, il suo portafoglio di brevetti e le sue alleanze strategiche fanno di ST un'impresa di primo livello nella tecnologia dei sistemi su circuito integrato e dei suoi prodotti degli elementi imprescindibili per la convergenza delle applicazioni e dei mercati. ST è quotata in borsa a New York, Parigi (Euronext) e Milano. Nel 2001 ha realizzato un fatturato netto di 6,36 miliardi di dollari, con un utile netto di 257,1 milioni. Ulteriori informazioni su ST sono disponibili sul sito www.st.com.

Contatti L'Oréal:
Giornalisti
Lorrain KRESSMANN
+33 1.47.56.40.24

Ricercatori
Patricia PINEAU
+33 1.47.56.44 04

Azionisti e autorità di mercato
François ARCHAMBAULT
+33 1.47.56.83.45

Contatti investitori
Caroline MILLOT
+33 1.47.56.86.82

Contatti STMicroelectronics :

Giornalisti
Mariagrazia PRESTINI
+39.039.603.5901

Michael MARKOWITZ
+1.212.821.8959

Investitori
Benoit DE LEUSSE
+334.50.40.24.30

Stan MARCH
+1.212.821.8939