L'Oréal e l'UNESCO presentano la quarta edizione del programma For Women in Science Il Gruppo

Parigi, 6 marzo 2002

  • 5 ricercatrici premiate per il loro fondamentale contributo al progresso scientifico
  • 10 borse di studio per aiutare giovani donne a portare avanti i loro progetti di ricerca


La cerimonia di premiazione e di consegna delle borse di studio L'Oréal-UNESCO si è tenuta oggi presso la sede dell'UNESCO a Parigi in presenza di Lindsay Owen-Jones, presidente e CEO L'ORÉAL, e Koïchiro Matsuura, direttore generale dell'UNESCO.

Le cinque vincitrici del premio L'Oréal-UNESCO For Women in Science sono state selezionate da una giuria indipendente composta da membri della comunità scientifica internazionale e presieduta dal Professor Christian de Duve, Nobel per la Medicina nel 1974. Ogni vincitrice riceve 20.000 dollari.

Christian de Duve ha commentato la grande varietà che ha caratterizzato questa edizione: "Ci troviamo di fronte a una straordinaria panoramica della scienza al servizio dell'umanità: dalla ricerca fondamentale agli impieghi clinici, passando per lo sviluppo di tecnologie fondamentali".

  • Nagwa MEGUID (Egitto) lavora come genetista e si occupa della prevenzione delle malattie mentali e della sindrome di Down.
  • Shirley TILGHMAN (Stati Uniti) è la prima donna a essere diventata rettrice dell'Università di Princeton e ha partecipato alla prima clonazione del gene di un mammifero. Ha rivoluzionato la genetica dimostrando che l'espressione genica dipende dai cromosomi dei genitori.
  • Ana Maria LÓPEZ-COLOMÉ (Messico) si dedica allo studio dei disturbi della retina che provocano cecità.
  • Indira NATH (India) è una figura di riferimento per i suoi studi sulla lebbra e ha contribuito ai fondamentali progressi nello sviluppo di farmaci e vaccini per curare una patologia che colpisce un milione e mezzo di persone nel suo Paese.
  • Mary OSBORN (Germania) ha sviluppato la microscopia a immunofluorescenza, oggi uno strumento fondamentale per i ricercatori di tutto il mondo. I suoi studi hanno ottenuto svariate applicazioni, in particolare nella diagnosi dei tumori nell'uomo.
La cerimonia è stata anche l'occasione per consegnare alla Professoressa Marianne GRUNBERG MANAGO, direttrice emerita della ricerca al CNRS ed ex presidente dell'Accademia francese delle Scienze, il premio L'ORÉAL "TRIBUTE TO A LIFE ACHIEVEMENT", a riconoscimento del suo fondamentale contributo alla scienza e dei suoi celebri studi sul codice genetico. Autrice di una brillante carriera, è una delle più grandi scienziate della nostra epoca.

Le borse di studio UNESCO-L'Oréal sono state attribuite a dieci ricercatrici per consentire loro di portare avanti progetti particolarmente promettenti in centri di ricerca in tutto il mondo. Il valore delle borse è di circa 10.000 dollari.

Le beneficiarie delle borse di studio sono:
  • Namrita LALL, Sudafrica - Batteriologia
  • Djeneba Konate KEITA, Mali - Ambiente
  • Giovanna Elisabeth SOTIL CAYCHO, Perù - Biodiversità
  • Rahanna Alicia JUMAN, Trinidad e Tobago - Ambiente
  • Hasina AKHTER, Bangladesh - Biotecnologia
  • Jennifer Louise SMITH, Nuova Zelanda - Enzimologia
  • Salma BISBIS, Marocco - Nutrizione
  • Mounira HMANI AIFA, Tunisia - Genetica
  • Anila PAPARISTO, Albania - Biologia molecolare
  • Andrea HICKEL, Austria - Biofisica
In tutto sono state premiate 51 ricercatrici provenienti da 44 Paesi, riconoscendole come modelli per le generazioni future.

Alla cerimonia Lindsay Owen-Jones, presidente e CEO L'ORÉAL, e Koïchiro Matsuura, direttore generale dell'UNESCO, hanno espresso il loro desiderio di rinnovare l'impegno per la promozione delle donne nella scienza.

"Per noi l'aspetto più importante è che queste ricercatrici rappresentano un modello per le giovani generazioni. I loro percorsi incoraggiano le donne di tutto il mondo a intraprendere la carriera scientifica", ha dichiarato Lindsay Owen-Jones.

Anche Koïchiro Matsuura si è espresso al riguardo: "La preferenza data dalle donne alle scienze della vita ci lascia sperare che le loro scelte sapranno servire meglio la società, il benessere e la pace di quanto non si faccia oggi". Il direttore generale ha anche sottolineato l'eccellenza del partenariato con L'ORÉAL ed espresso il desiderio di esplorare e sviluppare altre collaborazioni di questo tipo tra le organizzazioni e il settore privato, definendo quelle attuali "rare e troppo timide".


Contatti
Agenzia relazioni con i media
CICOMMUNICATION

Alix de Nicolay
Tel: +33 (0)1 47 23 90 48
Fax: +33 (0)1 47 23 88 98
[email protected]
L'Oréal
Direzione relazioni pubbliche e sponsorizzazioni

Tel: +33 (0)1 47 56 42 55
Fax: +33 (0)1 47 56 42 59
[email protected]

Servizio stampa corporate
Tel: +33 (0)1 47 56 41 95
Fax: +33 (0)1 47 56 40 54
[email protected]
UNESCO
Servizio stampa
Tel: +33 (0)1 45 68 17 48
Fax: +33 (0)1 45 68 56 52 www.unesco.org


www.forwomeninscience.com