L'UNESCO e L'Oréal firmano un accordo di partenariato: "For Women in Science" Il Gruppo

L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO) e L'ORÉAL hanno firmato oggi un accordo di partenariato quinquennale (1999-2004) intitolato "For Women in Science". Con questo accordo i due partner si impegnano in progetti congiunti per promuovere il contributo delle donne alla ricerca scientifica a livello mondiale.

Due i progetti attualmente in corso, con una cerimonia prevista il 10 gennaio 2000 che riunirà ricercatrici provenienti da tutto il mondo. Questa sarà anche l'occasione per consegnare a cinque talentuose ricercatrici il premio Helena RUBINSTEIN, creato nel 1998 e oggi parte del partenariato UNESCO-L'ORÉAL; la premiazione si terrà nella sede dell'UNESCO a Parigi. Inoltre, 10 giovani ricercatrici post-dottorato si vedranno assegnare una borsa di ricerca UNESCO-L'ORÉAL che consentirà loro di portare avanti gli studi e di perseguire la carriera scientifica.

Il programma "For Women in Science" è simbolo dell'impegno congiunto di L'ORÉAL e dell'UNESCO per riconoscere il contributo fondamentale delle donne allo sviluppo e alla diffusione della conoscenza nella ricerca e, in particolare, nel campo delle scienze della vita.

"Incoraggiare le donne a intraprendere la carriera di ricercatrici in ambito scientifico, campo nel quale non sono ancora sufficientemente rappresentate, e mettere l'accento sul loro lavoro e sulla loro esperienza è un mezzo per promuovere il sapere e la sua diffusione", spiega Federico MAYOR, direttore generale dell'UNESCO.

Comunicato stampa del 29 settembre 1999
L'UNESCO e L'Oréal firmano un accordo di partenariato:
"FOR WOMEN IN SCIENCE"


L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO) e L'ORÉAL hanno firmato oggi un accordo di partenariato quinquennale (1999-2004) intitolato "For Women in Science". Con questo accordo i due partner si impegnano in progetti congiunti per promuovere il contributo delle donne alla ricerca scientifica a livello mondiale.

Due i progetti attualmente in corso, con una cerimonia prevista il 10 gennaio 2000 che riunirà ricercatrici provenienti da tutto il mondo. Questa sarà anche l'occasione per consegnare a cinque talentuose ricercatrici il premio Helena RUBINSTEIN, creato nel 1998 e oggi parte del partenariato UNESCO-L'ORÉAL; la premiazione si terrà nella sede dell'UNESCO a Parigi. Inoltre, 10 giovani ricercatrici post-dottorato si vedranno assegnare una borsa di studio UNESCO-L'ORÉAL che consentirà loro di portare avanti le ricerche e di perseguire la carriera scientifica.

Il programma "For Women in Science" è simbolo dell'impegno congiunto di L'ORÉAL e dell'UNESCO per riconoscere il contributo fondamentale delle donne allo sviluppo e alla diffusione della conoscenza nella ricerca e, in particolare, nel campo delle scienze della vita.

"Incoraggiare le donne a intraprendere la carriera di ricercatrici in ambito scientifico, campo nel quale non sono ancora sufficientemente rappresentate, e mettere l'accento sul loro lavoro e sulla loro esperienza è un mezzo per promuovere il sapere e la sua diffusione", spiega Federico MAYOR, direttore generale dell'UNESCO.

Lindsay OWEN-JONES, presidente e CEO del Gruppo L'ORÉAL, aggiunge: "L'impegno di L'ORÉAL al fianco dell'UNESCO nel quadro del partenariato 'For Women in Science' esemplifica la nostra visione della scienza come fonte di progresso, così come del ruolo essenziale delle donne per il futuro della ricerca".

Per il Gruppo L'ORÉAL la ricerca ha sempre rivestito un'importanza fondamentale, al punto da far diventare la cosmetologia una branca scientifica a sé stante. I laboratori di ricerca L'ORÉAL impiegano in tutto il mondo oltre 2.200 collaboratori specializzati in diversi ambiti delle scienze della vita che, giorno dopo giorno, contribuiscono al progresso scientifico.

L'UNESCO è un'organizzazione che promuove la cooperazione nell'educazione, nella cultura, nella scienza e nella comunicazione. Il suo impegno è rivolto al superamento delle diseguaglianze grazie alla condivisione delle conoscenze.

Questo partenariato tra organizzazione intergovernativa e azienda privata rappresenta una nuova forma di collaborazione basata sulla condivisione di visioni e competenze. "Qualsiasi forma di condivisione, ma soprattutto la condivisione di conoscenze, è la chiave per il nostro futuro. Credo fermamente nell'efficacia di programmi di cooperazione tra grandi aziende private e l'UNESCO, in quanto oggi è la società nel suo complesso a dover rispondere alle sfide che ci attendono", ha dichiarato Federico MAYOR, direttore generale dell'UNESCO.

"Leggi la trascrizione del discorso pronunciato da Lindsay Owen-Jones il 29 settembre 1999, in occasione della firma dell'accordo di partenariato For Women in Science tra L'Oréal e l'UNESCO."

Scarica il comunicato stampa (file *.rtf)