Modalita' di valutazione della sicurezza dei nostri prodotti

Modalità di valutazione
Immagine
Modalità di valutazione
Immagine

Non scendiamo mai a compromessi quando si tratta della qualità e della sicurezza dei nostri prodotti e questo resta un impegno fondamentale nei confronti dei professionisti nella cura della bellezza e dei consumatori. Ci avvaliamo di un team internazionale di esperti (tossicologi, medici) che adottano i più rigidi standard normativi relativi alla sicurezza nell'ambito del nostro settore.

Tale approccio, implementato in 4 fasi, inizia già durante la fase di progettazione del prodotto e prosegue per l’intero periodo di commercializzazione dello stesso. 

1. Conoscenza approfondita delle materie prime: la valutazione della sicurezza di un prodotto parte sempre dalla conoscenza dettagliata di ciascuna delle materie prime e delle sostanze utilizzate nella relativa formula. Ciò a cui miriamo è mettere a disposizione materie prime perfettamente definite relativamente a composizione chimica e qualità, inclusa la potenziale presenza di oligoelementi. Una conoscenza a 360° della materia prima consente di effettuare per ciascuna sostanza e le sostanze associate un'analisi completa di tutti i dati scientifici e tossicologici disponibili (sistemi esperti “in silico”, strategie integrate di testing in vitro, dati di monitoraggio di natura tossicologica, clinica e relativi alla sicurezza cosmetica). È così possibile mappare i pericoli associati a ciascuna materia prima. L’analisi consente inoltre di determinare le dosi esenti da effetti avversi. 

2. Valutazione del rischio associato alle materie prime: si tratta di una delle fasi più importanti nella valutazione della sicurezza. Consiste nel ponderare il rischio intrinseco di ogni materia prima o sostanza attraverso una serie di parametri chiave che ne renderanno possibile l'utilizzo sicuro nel prodotto finito. I fattori di ponderazione, che riguardano l'esposizione del corpo umano, includono, in primo luogo, la categoria del prodotto. Potrebbe infatti trattarsi di un prodotto da risciacquare (shampoo) o meno dopo l'uso (cura del viso), da applicare su tutto il corpo (latte corpo) o su un'area limitata (mascara). Detti fattori comprendono altresì la frequenza di utilizzo del prodotto e alcune caratteristiche del consumatore (bambini, pelli sensibili, utilizzatori di lenti a contatto) che impongono determinate restrizioni. Successivamente a tale fase, si procede alla definizione della concentrazione massima ammessa di ciascuna materia prima o sostanza nel prodotto. Al fine di assicurare un ampio margine di sicurezza per il consumatore, le concentrazioni nel prodotto finito sono sempre 100 volte inferiori alla dose esente da effetti. 

3. Conferma della sicurezza del prodotto: confermiamo la sicurezza del prodotto finito in condizioni di utilizzo normali o prevedibili al fine di rilevare il più piccolo segno oggettivo o disagio per il futuro consumatore. Grazie ad un sistema esperto proprietario, dapprima conduciamo un'analisi confrontando il nostro nuovo prodotto con l'ampio database clinico in nostro possesso. Qualora necessario, sottoponiamo i nostri nuovi prodotti a ulteriori test di sicurezza in vitro e trial clinici condotti su volontari sani in rappresentanza di specifiche categorie di consumatori (utilizzatori di lenti a contatto, pelli sensibili, ecc.). Gli studi vengono sempre effettuati presso centri specializzati terzi e in un quadro metodologico e etico estremamente rigido. Una volta terminata con successo quest’ultima fase, chi valuta la sicurezza è in grado di finalizzare la procedura e sottoscrivere il rapporto sulla sicurezza del prodotto, che verrà incluso nel fascicolo normativo del prodotto stesso. 

4. Monitoraggio del prodotto in commercio: sin dalla prima fase di commercializzazione, monitoriamo rigidamente la sicurezza dei nostri prodotti nei confronti dei consumatori. A tal proposito abbiamo creato una rete internazionale per il monitoraggio della sicurezza dei cosmetici che raccoglie e analizza gli effetti avversi verificatisi dopo l’utilizzo dei nostri prodotti e riportati dai consumatori o dai professionisti nel settore della cura della bellezza. Dopo uno studio approfondito del potenziale nesso causale con i nostri prodotti, talvolta decidiamo di correggere la composizione del prodotto al fine di porre rimedio a determinati effetti imprevisti, anche qualora tali effetti siano benigni, e garantire così che i consumatori possano utilizzare i nostri prodotti con assoluta fiducia.