Diversità nella catena di fornitura

Grazie al programma Solidarity Sourcing, L'Oréal arricchisce la propria base di fornitori aprendosi a nuove categorie di aziende, secondo un principio di solidarietà.

Manifesto del programma Solidarity Sourcing L'Oréal: l'approvvigionamento, un modo per promuove
Manifesto del programma Solidarity Sourcing L'Oréal: l'approvvigionamento, un modo per promuove

Solidarity Sourcing è un programma internazionale di acquisti all'insegna della solidarietà, creato due anni fa dalla divisione Acquisti di L'Oréal. Il suo obiettivo è coinvolgere nel processo di acquisto del Gruppo nuove categorie di fornitori, che hanno difficoltà a entrare in contatto con i grandi acquirenti o che impiegano persone di solito escluse dal mercato del lavoro (disabili, persone con problemi di integrazione sociale, comunità rurali...).

Questo approccio è condiviso anche con gli attuali fornitori di L'Oréal, in modo che questi ultimi possano adeguare in tal senso le proprie politiche di acquisti. La capacità di proporre progetti legati al programma di Solidarity Sourcing diventa un criterio di selezione nelle gare di acquisto.

Questo programma internazionale coinvolge tutti gli addetti agli acquisti di L'Oréal, attivi in ogni fase della catena di fornitura, e si basa su quattro principi fondamentali.

Il potere d'acquisto di L'Oréal costituisce una potente leva in grado di promuovere l'inclusione


L'alto volume di acquisti effettuati da L'Oréal dà al Gruppo una notevole influenza economica e sociale. Mediante il proprio programma "L'Oréal Buy & Care", il Gruppo si adopera per creare relazioni sostenibili con i suoi fornitori, basate su rispetto dell'ambiente, sviluppo sociale e progresso economico. Il programma Solidarity Sourcing consente inoltre al Gruppo di garantire l'applicazione del principio di solidarietà nei propri acquisti.

Massimizzare l'impatto sociale dei progetti grazie al dialogo con gli esperti


L'obiettivo di Solidarity Sourcing è incrementare il numero di progetti realizzati in collaborazione con esperti di economia sociale e solidarietà (ONG, fondazioni, enti pubblici), che con le loro competenze contribuiscono alla selezione, all'attuazione e allo sviluppo di progetti di acquisto solidali.

La credibilità di Solidarity Sourcing garantita da una selezione rigorosa dei progetti


I progetti vengono selezionati in base a determinati criteri, tra cui: valore di acquisto, competitività sul mercato, numero di posti di lavoro creati o mantenuti, ricadute esterne positive per l'azienda, riproducibilità e sostenibilità del progetto. Il rispetto dei valori fondamentali del Gruppo (etica, ottemperanza alle leggi locali, impatto ambientale e la Carta "Buy & Care") è il criterio indispensabile per l'approvazione di un progetto.

In due anni sono state lanciate 120 iniziative in 47 Paesi. Grazie a tali acquisti, 14.000 persone hanno ottenuto un'occupazione a lungo termine e un reddito migliore.